Raffaele Tovazzi

Un libro per promuoversi deve nascere da un desiderio autentico di condivisione – Raffaele Tovazzi

Raffaele Tovazzi è un filosofo esecutivo. Per lui la filosofia non può essere solamente conoscenza fine a se stessa ma un pensiero che deve tradursi in azione.

Paolo Iabichino

Ascolto e tensioni culturali per storie vere radicate in un sentire alto – Paolo Iabichino

Paolo Iabichino è l'autore di "Scripta volant. Un nuovo alfabeto per scrivere (e leggere) la pubblicità oggi" Codice Edizioni.

Andrea Fontana

Le fake news tra universali cognitivi, blending e nuova consapevolezza individuale – Andrea Fontana

Andrea Fontana è presidente di Storyfactory, docente di Scienze della Narrazione all'Università di Pavia e autore di diverse pubblicazioni.

Marco Balzano

Raccontare storie significa salvare parole ed esistenze che non hanno voce – Marco Balzano

Per lo scrittore Marco Balzano uno scrittore non può pensare di saper scrivere di tutto ma ha la necessità di individuare un suo mondo, una sfera problematica dell'esistenza con la quale cercare di fare i conti scrivendo.

Andrea Tarabbia

Scrivo in prima persona perché è l’approccio più onesto nei confronti del lettore – Andrea Tarabbia

Andrea Tarabbia, autore di romanzi storici come “Il demone a Beslan” e “Il giardino delle mosche”, racconta di come uno scrittore riesce a trovare la propria voce e a capire qual è il modo giusto per narrare una storia.

Luisa Carrada

Un libro è un’architettura rigorosa, praticabile e visibile costruita con fatica – Luisa Carrada

Luisa Carrada è una esperta della scrittura professionale che in questa intervista si è raccontata con generosità permettendoci di carpire i suoi segreti e le sue tecniche di scrittura.

Moira Masper

Un libro come strumento di narrazione della sicurezza nei cantieri edili – Moira Masper

Moira Masper, consulente per lo sviluppo delle organizzazioni e autrice di "Sicuri per mestiere".

Elena Varvello

La scrittura è musica e la musica per me coincide col linguaggio – Elena Varvello

La scrittura è musica e questa musica si può ascoltare nel linguaggio, lo dice la scrittrice Elena Varvello.