La storia di un’azienda è un deposito di energia e di possibilità – Sebastiano Zanolli

L’ospite di questo episodio di Periscritto è Sebastiano Zanolli un manager atipico, come lui stesso ama definirsi, un formatore e anche uno scrittore. In questa intervista abbiamo parlato dell’ultimo libro che ha scritto assieme a Giacomo Dall’Ava e che s’intitola “Risultati solidi in una società liquida. Le doti per produrli e come svilupparle” pubblicato dalla Franco Angeli.

Risultati solidi in una società liquida

Questo libro è una sorta di manuale interattivo che invita il lettore, attraverso ben 230 punti interrogativi, a delle riflessioni e fornisce gli strumenti per passare dall’intenzione all’azione e raggiungere obiettivi tangibili. Un libro per ispirare un nuovo modo di pensare e di entrare in relazione con la società del libero mercato, attraverso lo sviluppo di 5 doti solide che sono:

  1. Chiarire il proprio obiettivo.
  2. Stimolare la creatività.
  3. Diventare flessibili al cambiamento.
  4. Costruire il proprio personal branding.
  5. Tessere la tela del networking.

Ho scritto questo libro per tutta quella gente che non è soddisfatta della posizione che occupa in questa società, dove ci sono persone che, pur avendo compreso quali siano le regole del gioco, si chiedono come mai non riescano a portare a casa dei risultati adeguati. Molto spesso questi risultati non arrivano perché mancano i fondamentali e quindi la nostra ipotesi è quella di fornire al lettore una specie di buon viatico o una piattaforma sulla quale costruire e realizzare i propri progetti.

Per cominciare questo percorso volto alla realizzazione di un progetto, bisogna chiarire prima di tutto un obiettivo e poi cominciare a farsi le domande giuste come quelle suggerite nel libro. Due domande importanti sono senz’altro legate al come, come fare per realizzare quel progetto e al perché e cioè chiedersi perché lo si vuole realizzare.

Il come ci focalizza sull’azione mentre il perché ci focalizza sulla motivazione. Noi abbiamo bisogno di entrambi poiché avere solo un come senza un perché mancherebbe della forza propulsiva della motivazione e il perché è un fenomeno dinamico che varia da persona a persona e anche nella dimensione temporale. La vera difficoltà consiste dunque nell’essere consapevoli che la motivazione è un problema individuale e che non è mai finita.

Nel libro di Sebastiano Zanolli e Giacomo Dall’Ava si parla anche di personal branding, che ha un ruolo molto importante nella strategia da mettere in atto per ottenere risultati concreti. Il personal branding aiuta a rispondere alle esigenze di un mercato che ci chiede di differenziarci dagli altri e di essere unici. “Il personal branding – come dicono gli autori nel libro – vi consentirà di venire in mente alle persone proprio quando avranno bisogno di voi. Si tratta d’incarnare un’idea che viva nella mente delle altre persone.”

Ho chiesto a Sebastiano Zanolli un parere, anche in base alla sua grande esperienza professionale, a proposito di tutti quei professionisti e di tutte quelle aziende che scelgono il libro proprio in un’ottica di sviluppo del proprio personal brand.

Ci sono tante aziende che scelgono di sfruttare in forma di marketing  quella che è la propria eredità. Io ci credo molto sia per i professionisti che per le aziende ed è uno strumento molto utile soprattutto oggi, dove non solo i mercati si evolvono e cambiano molto velocemente ma anche la società e ci si accorge che la storia aziendale o delle persone è sempre un deposito di energia, di informazioni e di possibilità che lasciare lì e non raccontare sarebbe un vero peccato.

Se volete conoscere il punto di vista di Sebastiano Zanolli in merito ai cambiamenti che ci attendono e che riguardano il nostro ingresso nel mondo delle macchine e dell’intelligenza artificiale, vi consiglio di ascoltare questa intervista.

Ascolta questo episodio in podcast su iTunes o Spreaker

Scopri il segreto degli scrittori

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...