Il ghostwriter: chi è, che cosa fa, quali sono le sue caratteristiche e come reclutarlo.

In questa puntata ho cercato di rispondere ad una domanda che mi è stata posta spesso dai miei ascoltatori ma anche nella mia vita privata. Quando le persone che non conoscono mi chiedono che mestiere faccio spesso incrocio lo sguardo smarrito, incredulo, perplesso di chi ho davanti dopo avergli detto che sono una ghostwriter.

Quella del ghostwriter è una tra le più importanti professioni della scrittura ma anche la più controversa. Vecchi pregiudizi e falsi miti resistono ancora sugli scrittori fantasma ma secondo me questo dipende dalla scarsa conoscenza delle caratteristiche e delle reali potenzialità di questi professionisti della scrittura.

Il ghostwriter o se preferite lo scrittore fantasma o lo scrittore su commissione è il professionista della scrittura che scrive un libro, per intero o anche solo in parte, per conto di un’altra persona che gli ha affidato l’incarico di scriverlo al suo posto.

Accettando l’incarico il ghostwriter s’impegna a rinunciare alla paternità dell’opera e a non esercitare i relativi diritti d’autore in questo modo l’autore del libro sarà solo ed esclusivamente la persona che glielo avrà commissionato.

Inoltre il ghostwriter s’impegna a rispettare anche un vincolo di segretezza in virtù del quale non dovrà rivelare in alcun modo di essere lui ad aver scritto quel libro.

Nella puntata di oggi vi guiderò alla scoperta di questa figura professionale per capire chi è e che cosa fa un ghostwriter, come lavora, in che cosa può essere utile, dove si può trovare e quanto costano i suoi servizi.

Ascolta questo episodio in podcast su iTunes o Spreaker

Scopri il segreto degli scrittori

Annunci

7 pensieri riguardo “Il ghostwriter: chi è, che cosa fa, quali sono le sue caratteristiche e come reclutarlo.

    1. Grazie per questo commento. Io ti posso dire che ghostwriter non ci si può improvvisare e bisogna comunque fare tanta gavetta. Io ho cominciato scrivendo per alcuni giornali per diversi anni, sono diventata giornalista e poi ho iniziato a collaborare con un editore. Questa è stata la mia palestra e, prima di avviare la mia attività in proprio, ho scritto tanto e sempre. Quando non lo facevo per lavoro scrivevo per me per fare esercizio e con la voglia di imparare sempre cose nuove. Essere umili rispetto alla scrittura e ciò che rappresenta credo sia un requisito fondamentale per chi vuole fare questo mestiere che non è facile e richiede tanto impegno e sacrificio.

      Mi piace

      1. Concordo…di gavetta ne sto facendo tanta. Spero nel 2018 di pubblicare il mio secondo romanzo. Scrivo tutti i giorni di tutto un po’ e nel tempo ho raggiunto un traguardo importante a mio avviso. Il mio stile cosa che contraddistingue mille scrittori e a volte nessuno. Mi piacerebbe provate questa esperienza con umiltà sempre…ovunque. ti ringrazio per i suggerimenti terrò a mente. Buona giornata😉

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...