Un libro una volta che è scritto non si vende da solo – Alberto Maestri

L’ospite di questa puntata di Periscritto è Alberto Maestri che è senior consultant di Openknowledge, direttore delle collana “Professioni Digitali” della casa editrice Franco Angeli e autore di diverse pubblicazioni. In questa intervista abbiamo parlato in particolare del suo ultimo libro che s’intitola “Customer Experience Design. Progettare esperienze di marca memorabili sui media digitali” (Franco Angeli 2017) scritto come coautore con Joseph Sassoon.

Questo è un libro che porta con sé un alto valore aggiunto poiché è il primo in Italia ad occuparsi di progettazione di customer experience sui media digitali e affronta inoltre questa tematica da più prospettive (quella del design, del marketing, dei digital media, della psicologia e della comunicazione narrativa). Quando si parla di digital experience design si fa riferimento alla capacità di progettare e di gestire esperienze di marca ovvero esperienze che sono veicolate da un brand ma che vanno poi a ricadere sui consumatori  o sugli utenti finali. Ma quali sono oggi le sfide relative alla customer experience?

La prima sfida riguarda il mezzo cioè nel momento in cui le persone hanno la possibilità di parlare di marche anche attraverso i forum, il mobile o le piattaforme dei social network viene meno  la piena ownership della customer experience da parte delle aziende. La seconda sfida riguarda il fatto che oggi si moltiplicano i punti di contatto e un brand deve avere la capacità di far percepire una esperienza unica.

Nell’intervista abbiamo parlato anche di un progetto di ricerca e di studio che si chiama HyperContent Lab che Alberto Maestri porta avanti assieme a Francesco Gavatorta nato con l’obiettivo di creare un osservatorio di ricerca sullo storytelling e sul content marketing in Italia per comprenderne l’evoluzione. Lo scorso anno è stata lanciata una Survay (composta da 30 domande) che ha coinvolto più di 70 decision maker aziendali e i risultati osservati sono questi:

In Italia le persone tendono spesso a far coincidere il content marketing con il social media marketing. La maggior parte delle aziende coinvolte hanno investito dei budget per la realizzazione di progetti di content marketing anche se poi spesso non li hanno misurati. Inoltre in Italia il content marketing si conferma un content marketing manuale, noi lo abbiamo chiamato people intensive ovvero che non fa leva su piattaforme di automation per l’ottimizzazione dei contenuti.

La scrittura di un libro non è una cosa semplice, richiede molti sacrifici ed è bene tenere a mente i consigli che Alberto Maestri ha voluto dare alla fine di questa intervista. Per prima cosa bisogna differenziarsi e aggiungere valore rispetto a ciò che è già stato detto da altri. Molto importante è anche il fatto di riuscire a darsi un metodo per quanto riguarda l’organizzazione ma anche per la scrittura vera e propria. L’ultimo consiglio di Alberto Maestri è questo:

Una volta che il libro è stato scritto bisogna pensare che quello è solo l’inizio e che il vero lavoro comincia dopo la scrittura poiché nessun libro si vende da solo. Il libro bisogna promuoverlo ed è importante avere a tal fine una strategia di comunicazione.

Se volete conoscere quali benefici ha portato all’attività professionale di Alberto Maestri la pubblicazione dei libri che ha scritto vi consiglio di ascoltare questa intervista.

Ascolta questo episodio in podcast su iTunes o Spreaker

Scopri il segreto degli scrittori

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...